Dentista
Oculista
Medicina e chirurgia estetica
Otorinolaringoiatria

Blefaroplastica

La blefaroplastica è un intervento chirurgico che prevede la rimozione dell’eccesso cutaneo e adiposo dalla palpebra superiore e/o inferiore, per la correzione estetica di difetti, di natura congenita o dovuti all’avanzare dell’età, come occhi piccoli, palpebra cadente o palpebra orientale. Tale trattamento non ha come obiettivo primario quello di eliminare le rughe intorno agli occhi.

L'INTERVENTO

La blefaroplastica può essere praticata sulla palpebra superiore, inferiore o su entrambe (blefaroplastica completa).

Per la parte superiore, viene effettuata un’incisione a forma di ellisse, che ha un vertice in prossimità del canto interno dell’occhio e l’altro alcuni millimetri oltre il canto esterno. L’incisione avviene in maniera tale che la sutura finale possa cadere in una normale piega cutanea quando l’occhio è aperto. L’operazione si conclude con l’applicazione dei punti dermodermici, per evitare la formazione di cicatrici visibili, che verranno rimossi dopo tre giorni.

La parte inferiore, prevede un’incisione a 3 mm sotto le ciglia, la rimozione del grasso in eccesso nella porzione mediale, laterale ed interna e l’applicazione di 3 o 4 punti di sutura, appena al di sotto della rima palpebrale, che verranno tolti dopo circa 4 giorni.

La blefaroplastica viene praticata in anestesia locale, abbinata ad una leggera sedazione endovenosa, l’intervento è in day hospital e ha una durata di circa mezzora per zona.

POST OPERATORIO

TEMPI DI GUARIGIONE

A seguito dell’intervento, si possono presentare eventuali lividi, che scompaiono nell’arco di otto/dieci giorni.
Si sconsiglia qualsiasi tipo di attività fisica, perché può provocare rialzi pressori e conseguente rischio di sanguinamento.
I segni dell’intervento scompaiono dopo circa 15 giorni.

I RISULTATI

I risultati dell’intervento sono apprezzabili dopo circa 20 giorni e hanno un effetto duraturo nel tempo, che varia da persona a persona.

EVENTUALI CONTROINDICAZIONI

Dopo l’intervento di blefaroplastica è possibile che i pazienti avvertano sintomi come ecchimosi della congiuntiva, lacrimazione, prurito, bruciore, secchezza, sensibilità alla luce, fastidi che possono essere alleviati applicando un buon collirio. Nel caso in cui dovessero palesarsi forti dolori nella parte retroculare, come un improvviso calo della vista, grossi ematomi o sporgenza del bulbo oculare, contattare con urgenza il proprio Medico, che provvederà alla cautelizzazione dei vasi sanguigni. In ogni caso, seguendo le prescrizioni e indicazioni pre e post operatorie, la maggior parte dei rischi sono facilmente evitabili.

Blefaroplastica superiore: pre intervento

Blefaroplastica superiore: a intervento terminato

Blefaroplastica superiore: a 3 giorni dall'intervento

Blefaroplastica superiore: dopo 45 giorni