Dentista
Oculista
Medicina e chirurgia estetica
Otorinolaringoiatria

Radiofrequenza

Trattamento non invasivo che sfrutta il passaggio di energia elettromagnetica ad alta frequenza attraverso la pelle.
Quando l’energia incontra la resistenza del tessuto si produce calore, la cui quantità varia in relazione all’intensità della corrente e al livello di resistenza del tessuto colpito. L’assorbimento dell’energia e quindi il calore indotto, determinano un indebolimento dei legami del collagene, inducendo il suo rimaneggiamento ed una neo-produzione.

Al momento questo tipo di tecnologia e’ stata approvata dalla FDA Americana per il trattamento del viso, ma sono già stati pubblicati lavori scientifici dei protocolli di trattamento delle lassità di collo, addome, braccia, glutei, interno cosce.

Il trattamento con radiofrequenza bipolare e’ un’ottima procedura non chirurgica per appianare pliche e rughe, rassodando profondamente i tessuti. La radiofrequenza, applicata localmente, provoca una contrattura immediata delle fibre collagene a livello del derma profondo con rassodamento e nuova tensione della pelle a livello profondo e superficiale.
Il calore controllato e localizzato stimola l’attività dei fibroblasti secondo il naturale processo di autoriparazione del derma e nel lungo periodo, la sintesi di neocollagene, anche dove il rinnovamento cellulare e’ rallentato o cessato a causa dell’età.

Sebbene un buon lifting cutaneo sia quasi immediato dopo le prime sedute, il vero effetto della radiofrequenza si manifesta appieno dopo un periodo di 3-6 mesi, quando la formazione indotta dal nuovo collagene sarà completata.

Questa tecnica innovativa opera un netto miglioramento del tono della pelle con forte riduzione delle pieghe, lassità cutanee e smagliature.

La sua efficacia e’ provata clinicamente e rappresenta la soluzione ideale per chi desidera un ringiovanimento visibile, efficace, duraturo e senza chirurgia.